Dicembre 10, 2019

Posa in Opera di Pavimento Laminato Effetto Parquet

Scegliere il pavimento giusto non è una cosa da poco. Il pavimento è infatti anzitutto un elemento strutturale che, per essere pratico e funzionale, richiede alcune caratteristiche tecniche quali la resistenza all’usura e la facilità di manutenzione. Ma il pavimento è anche un elemento estetico e decorativo, che contribuisce a rendere accogliente e bello l’ambiente in cui è posato. La scelta del pavimento deve quindi tener conto anche dei gusti personali e dello stile che si vuole dare all’ambiente.

Se ti piacciono i colori caldi, le atmosfere accoglienti ed eleganti e stai cercando un pavimento a effetto legno, Posa in Opera di Pavimento Laminato Effetto Parquet  è la soluzione ideale.

Si tratta infatti di una tipologia di pavimento con un’alta resa estetica, che riproduce fedelmente le trame e le venature del vero legno, ma formato da un materiale più robusto rispetto al classico parquet. Posa in Opera di Pavimento Laminato Effetto Parquet  è la perfetta unione tra praticità e bellezza del vero legno.

Uno splendido e pratico pavimento che renderà la tua casa, ufficio, negozio o spazio commerciale accogliente ma anche professionale e facile da pulire. Grazie ai decori effetto legno del laminato, non dovrai rinunciare a un ambiente dai colori caldi e con un aspetto naturale, con il vantaggio di avere un pavimento resistente all’usura e ai danneggiamenti a cui sono soggetti gli ambienti di lavoro. Anche la Posa in Opera di Pavimento Laminato Effetto Parquet non sarà un problema: questo materiale è infatti facile e veloce da posare e ti consentirà brevi tempi di installazione.

Chiedi subito un preventivo per la posa in opera laminato. Clicca qui.

Posa in Opera 

posa in opera laminato

Posa in Opera di Pavimento Laminato Effetto Parquet avviene, quasi sempre, con il sistema cosiddetto “flottante”, che non richiede nessuna operazione di incollatura o inchiodatura dei laminati. La posa “flottante” è realizzata mediante la stesura di un tappetino fonoassorbente, in grado di conferire una certa elasticità al pavimento in laminato. Sopra il tappetino vengono posizionati i pezzi di laminato, incastrandoli tra loro e lasciando un adeguato spazio per i battiscopa. Una volta composto il pavimento in laminato, non c’è bisogno di nessun altro intervento: dopo la Posa in Opera di Pavimento Laminato Effetto Parquet non ha bisogno di lucidatura né di altri lavori, tipici invece della finitura del parquet. Grazie al particolare sistema di posa cosiddetta “flottante”, i pavimenti in laminato possono essere stesi con facilità sopra qualunque pavimento della tua casa. Se poi vorrai ripristinare il pavimento preesistente, potrai rimuovere il pavimento in laminato con la stessa facilità con cui è stato posato.

La manutenzione di questo tipo di pavimento è davvero minima: eviti di utilizzare grandi quantità d’acqua, ma lavi la superficie con prodotti specifici per laminato e con un panno ben strizzato così da evitare rigonfiamenti nei pannelli.

Chiedi subito un preventivo per la posa in opera laminato. Clicca qui.

Errori da non  Commettere dopo Posa in Opera di Pavimento Laminato Effetto Parquet

Dopo Posa in Opera di Pavimento Laminato Effetto Parquet Il pavimento in laminato non deve essere bloccato in nessun punto. Evitare di bloccare il pavimento con strutture da arredamento avvitate al sottofondo. Strutture presenti quali pareti in cartongesso, pareti in truciolare, armadi a muro pesanti, ringhiere, soglie, quadri elettrici, tavoli o sedie fisse, banchi bar, devono obbligatoriamente essere realizzate prima della posa del pavimento. Tutti i cunei distanziatori, devono essere rimossi alla fine della posa. Prima del montaggio del battiscopa, ispezionare le doghe, affinché abbiano sufficiente spazio di dilatazione. Nessuna struttura verticale o pesante deve impedire al pavimento le naturali dilatazioni al variare delle condizioni climatiche dell’ambiente in cui è posato. Si consiglia di munirsi di un kit completo per la posa in opera.

Chiedi subito un preventivo per la posa in opera laminato. Clicca qui.

Le caratteristiche del Pavimento Laminato Effetto Parquet

Posa in Opera di Pavimento Laminato Effetto Parquet sta prendendo sempre più piede nelle nostre case poiché si tratta di un oggetto resistente, durevole nel tempo e di sicuro effetto grazie alla sua estetica personalizzata. Il laminato è resistente all’usura e agli urti: le pellicole protettive poste sul pannello difendono la fibra di legno centrale evitando che il calpestio la deteriori. Questa tipologia di pavimento è ideale non solo per le abitazioni, ma anche per gli uffici e in generale per tutti i luoghi in cui vi è fitto camminamento.

Pavimento in laminato è un pavimento composto da più strati di diversi materiali. Tutti gli strati che lo compongono hanno una grande importanza tecnica ed estetica.

Le materie prime e i lavorati che costituiscono questa tipologia di pavimento, sono quindi di vitale importanza non solo per determinare il grado di resistenza e stabilità del  pavimento, ma anche la sua qualità.

  • Lo strato più spesso, lo strato mediano, è in fibra di legno pressata a temperature elevate (Pannello HDF).
  • Lo strato della superficie che si calpesta, è in materiale trasparente (Overlay).
  • Subito sotto c’è il decoro, che imita la struttura del legno.
  • Infine c’è lo strato di controbilanciatura.

Ogni singolo strato di questo pavimento è importante, per avere un prodotto stabile, duraturo, tecnicamente valido.

Chiedi subito un preventivo per la posa in opera laminato. Clicca qui.

Classificazione del pavimento in laminato effetto parquet

I pavimenti in laminato hanno una classificazione apposita per definire la resistenza. Quando si deve scegliere un pavimento in laminato, con una resistenza elevata all’usura e al calpestio,  occorre leggere la scheda tecnica cercando il valore che è stato dato al pavimento in laminato come:

  • Classe d’uso;
  • Resistenza all’abrasione;
  • Resistenza all’impatto;
  • Resistenza agli agenti chimici;
  •  Resistenza alla luce;
  • Resistenza ai piedi dei mobili.

Qual’è il migliore pavimento in laminato?

Analizzando in modo più approfondito lo strato in cui è fatto il pavimento in laminato possiamo trovare diverse tipologie di materiale e spessore. E’ bene prestare attenzione al materiale di cui è composto tale pannello, troviamo infatti pannelli in MDF ( bassa qualità ) e altri in HDF ( alta qualità ) la tipologia ne determina la qualità e la resistenza mentre lo SPESSORE non influisce su tale caratteristica. I laminati più comuni hanno spessori che variano dai 7 ai 10 mm, ma possiamo trovare anche laminati di alta qualità con pannelli HDF da 12 mm come la collezionie FLOORDREAMS.

Scegliere il laminato giusto è un’operazione che deve tener conto di vari fattori oltre alla resistenza: grafica, lavorazione dei bordi, spessore e ambiente in cui andrà posato il pavimento sono fattori molto importanti per una buona riuscita del lavoro.

Altra caratteristica che differenzia le varie collezioni è la tipologia di superficie e di grafica. Con le tecnologie moderne infatti si riesce a realizzare doghe a poro sincronizzato, aventi una stampa molto realistica che viene rispettata anche al tatto sullo strato più superficiale.

Da non dimenticare anche la differenza tra doghe con bisello e doghe a spigolo vivo, il bisello infatti è una particolare finitura perimetrale della doga (smussatura) che rende il pavimento più realistico ed evita imperfezioni di giunzione tra le varie doghe, molto più evidenti su laminati a bordo rettificato.

I laminati vengono differenziati anche in base alla classe di abrasione e alla classe d’uso.

La classe di abrasione è attualemnte il dato più significativo per la scelta della pavimentazione in laminato. La classe AC5 rappresenta la migliore qualità disponibilie sul mercato, rarissima infatti la classe AC6 disponibile in pochissimi articoli e con costo elevato. Il miglior rapporto qualità/prezzo è dato dalla collezione ROOMS da noi distribuita in classe AC5 con spessori da 8 a 12 mm l’altra scala di misura della resistenza dei laminati è data dalla tabella di destinazione d’uso, unica scala di paragone riconosciuta a livello Europeo per la classificazione dei laminati e PVC. Normativa EN 685

Chiedi subito un preventivo per la posa in opera laminato. Clicca qui.

I vantaggi dei pavimenti in laminato

Il vantaggio più importante del pavimento in laminato è costituito dal prezzo più contenuto, rispetto al parquet massello o prefinito. Per questo motivo, il pavimento in laminato rappresenta la scelta migliore per dare un tocco di classe ed eleganza agli ambienti della tua casa, senza dover spendere un occhio della testa. I laminati, infatti, sono assolutamente impermeabili, richiedono poca manutenzione e sono facili da pulire. Sono anche resistenti all’azione dei raggi solari, perciò mantengono il proprio colore originario anche dopo anni di esposizione al sole nel soggiorno di casa tua. Le doti di impermeabilità del pavimento in laminato li rende la scelta ideale per i pavimenti di bagni e cucine, dove l’umidità e il calore metterebbero alle corde i migliori parquet.

Conclusione

Quando si è alla ricerca di un pavimento in laminato di ottima qualità,  leggere la scheda tecnica è indispensabile.  

Se le caratteristiche tecniche riportano una classe di abrasione AC6 con classe di resistenza all’impatto IC3  già siamo sul sicuro di avere davanti un pavimento molto resistente, tra i migliori in commercio. Tutte le altre caratteristiche potranno rafforzare ulteriormente questa certezza.  Ora affrontiamo invece la qualità sotto il profilo estetico.

Chiedi subito un preventivo per la posa in opera laminato. Clicca qui.

0 Condivisioni
Impresa di Pulizie Roma e Ristrutturazioni
chatta con noi
Hai bisogno di aiuto?
Chiedi un Preventivo Gratuito:
preventivo


Oppure telefona allo
0692927977


Oppure chatta subito