4 Cose da Ricordare prima di Ristrutturare la Cucina (Prima Parte)

Ristrutturare la cucina

Stai pensando di ristrutturare la cucina? Ebbene, sappi che le questioni da prendere in considerazione sono tante ed è necessario prepararsi a dovere per non perdersi nella grande varietà di scelte possibili.

Non ti voglio spaventare, ma è bene che tu sia pronto.

Ristrutturare la cucina richiede preparazione, oltre che uno studio accurato degli spazi a disposizione e una ponderata scelta di materiali e finiture e dei dettagli.

Ecco perché Easy Service Solutions ti offre 4 cose importanti da tenere a mente allorché vorrai ristrutturare la tua cucina.

  1. Come è distribuito lo spazio?

Studiare attentamente lo spazio che hai a disposizione rappresenta il primo passo per visualizzare la tua nuova cucina. Gli angoli vanno sfruttati al 100%, dandoci la possibilità di guadagnare centimetri preziosi per muoverci liberamente intorno al piano di lavoro.

  1. I rivestimenti: microcemento, pannelli in pietra ricostruita o piastrelle?

La scelta dei rivestimenti per le pareti della cucina ha molto a che fare con il suo aspetto finale, ma riguarda anche la resistenza all’umidità e gli interventi per la sua manutenzione. Per lungo tempo le classiche piastrelle in ceramica sono state le protagoniste del rivestimento della cucina. Oggi hai a disposizione soluzioni molto più variegate.

– Piastrelle idrauliche o cementine: il loro effetto è spettacolare e oggi di moda più che mai. Contribuiscono a creare un aspetto rustico ma, per preservarne colore e smalto, dimenticati di usare i detergenti più aggressivi! Sapone neutro e acqua rappresentano l’unica vera soluzione per pulirle senza rovinarle.

– Microcemento: non avere giunzioni è molto bello sul piano estetico ed evita che si accumuli lo sporco. Questo materiale è ormai davvero molto usato, data la sua versatilità e la sua resistenza.

– Pittura: si tratta di uno degli elementi più tradizionali, ma scegliendo quella con rivestimento impermeabile ci garantiremo una grande facilità di pulizia.

– Pannello in pietra ricostruita o pietra naturale: perché no? La pietra è ormai sottoposta a trattamenti antipolvere e impermeabilizzanti che la rendono perfetta anche per la parete antistante al lavello.

– Carte da parati o vinile: anche se finora pensavamo che questi materiali fossero sconsigliabili per la cucina, anche questi oggi sono impermeabili e rappresentano un’opzione valida e molto attraente.

Torna a trovarci per scoprire gli altri due aspetti da prendere in considerazione qualora voglia ristrutturare la cucina di casa tua. A presto!

2 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Impresa di Pulizie Roma e Ristrutturazioni
chatta con noi
Hai bisogno di aiuto?
Chiedi un Preventivo Gratuito:
preventivo


Oppure telefona allo
0692927977


Oppure chatta subito
2 Condivisioni
Tweet
Pin
Share2
Share