Per la Pulizia di casa, Guanti in Lattice o in Gomma? Ecco i suggerimenti di Easy Service Solutions

Guanti

I guanti in lattice rinforzato ci aiutano a svolgere una serie di lavori e pulizie per la manutenzione della nostra casa. Senza di essi, potrebbero insorgere molti problemi per la pelle delle nostre mani.

Easy Service Solutions ti propone una guida esaustiva per conoscerne caratteristiche, tipologie e scegliere il modello di guanti in lattice migliore per la pulizia di casa.

Le tue mani, a contatto con i diversi detergenti che sei costretta a usare per bagno, cucina, pavimenti e tutte le più disparate superfici di casa, non sono più morbide e vellutate come una volta?

Sarà sicuramente a causa degli agenti chimici contenuti nei diversi detersivi che non sempre sono così delicati con la tua pelle. Un rimedio facile ed economico è quello rappresentato dai guanti per la pulizia in casa. Sapevi che possono essere fatti con diversi materiali?

I più comuni sono in lattice rinforzato, ma ultimamente i progressi anche in questo campo ne hanno migliorato significativamente aspetto e qualità. Si è arrivati a guanti con estremità antigoccia, felpati all’interno o con emollienti all’aloe vera che proteggono le mani impegnate nelle pulizie. Tutti i modelli in commercio tendono comunque a essere sottili, in modo tale da percepire la sensazione della mano nuda e non il fastidioso ingombro del guanto.

Se per le tue pulizie devi usare candeggina, è bene munirti di guanti di gomma.

Quelli in lattice tendono a sciogliersi a contatto con la candeggina o, addirittura, ad attaccarsi alle dita. Talvolta, sia quelli di gomma che quelli di lattice lasciano un cattivo odore, ma i primi sono più sicuri e con essi le mani suderanno anche di meno.

Le differenze maggiori si riscontrano tra i guanti in lattice usa e getta e quelli invece più resistenti che durano per molto più tempo.

I guanti usa e getta presentano il vantaggio di essere sottili e leggeri e, tutto sommato, anche economici. Oggi se ne possono trovare alcuni modelli la cui guaina interna è arricchita con sostanze protettive. Il difetto di questi guanti è che, essendo veramente molto sottili, non sono adatti a maneggiare oggetti taglienti o spinosi. Nel giardinaggio, ad esempio, a contatto con sostanze che possono corrodere lo strato sottile di lattice, sarebbe meglio optare per guanti più spessi e resistenti.

Certamente ciò pesa sulla loro praticità e comodità, ma indossarli per la pulizia della casa e per i piccoli lavori domestici ti consentirà di salvaguardare la salute della tua pelle. In ogni caso, dopo le pulizie, sciacquati bene le mani e trattale con una crema idratante.

E tu? Quali guanti usi per le tue pulizie? Parlane con gli esperti di Easy Service Solutions e torna presto a trovarci!

5 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Impresa di Pulizie Roma e Ristrutturazioni
chatta con noi
Hai bisogno di aiuto?
Chiedi un Preventivo Gratuito:
preventivo


Oppure telefona allo
0692927977


Oppure chatta subito
5 Condivisioni
Tweet
Pin
Share5
Share