Pulire la Cappa della Cucina con Rimedi Fai da Te? Si può! (Seconda e ultima Parte)

Cappa della cucina

Abbiamo visto qui gli accorgimenti più rapidi per tenere pulita la cappa della cucina. Tuttavia, sappi che per pulire la cappa della cucina a fondo sarà necessario smontarla.

Non lasciarti impressionare: smontare la cappa aspirante è un’operazione molto semplice e non richiede troppo tempo.

Per prima cosa bisogna togliere il coperchio e porlo in ammollo in un recipiente contenente acqua calda e aceto finché il grasso e l’unto che lo ricoprono non risulteranno ammorbiditi (ci vorranno circa 20 minuti). La grandezza del recipiente varia a seconda della grandezza del coperchio della cappa.

Successivamente, bisognerà strofinare la superficie del coperchio con una spugna. Andrà benissimo quella che usi per lavare i piatti. Cerca però di fare attenzione a non strofinare troppo energicamente e rischiare così di graffiare la superficie.

Per questa operazione è possibile usare un comune sgrassatore oppure, se preferisci i metodi naturali, una soluzione di acqua e bicarbonato. Una volta finito, sciacqua il coperchio sotto l’acqua calda corrente e asciugalo bene.

Passiamo ora alla parte interna e alla sostituzione o pulizia dei filtri.

Per quanto riguarda la sostituzione dei filtri, ossia le spugne bianche presenti all’interno della cappa aspirante, è sufficiente eliminare quelli vecchi e sostituirli con quelli nuovi acquistati da un negozio di ferramenta o nei negozi di casalinghi. La consunzione dei filtri viene evidenziata dal cambio di colore: diventano gialli!

Attenzione, vi sono alcuni modelli di cappa aspirante dotati di filtri metallici. Questi non vanno sostituiti, ma lavati in lavastoviglie oppure a mano con un normale detersivo per piatti.

Adesso dovrai pulire internamente la cappa della cucina.

Quest’operazione può essere fatta sia con un comune sgrassatore che con una soluzione non troppo densa di acqua e bicarbonato o di acqua e aceto.

Spruzza lo sgrassatore o la soluzione fai da te che preferisci sulla parte interna della cappa. Lascia agire per circa 15 minuti. Trascorso questo tempo, strofina la superficie interna della cappa con una spugna e, quando risulterà pulita, passa un panno umido per eliminare eventuali residui di detersivo o soluzione.

Una volta pulita, potrai montare la cappa aspirante ricordando di ripetere l’operazione di pulizia periodicamente.

E tu? Come pulisci la cappa della tua cucina? Parlane con i nostri esperti e torna presto a trovarci! Ciao!

2 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Impresa di Pulizie Roma e Ristrutturazioni
chatta con noi
Hai bisogno di aiuto?
Powered by Join.chat
Emergenza coronavirus? Stai a casa, segui le indicazioni del ministero e sanifica i tuoi ambienti. Ecco come:


Chiedi un preventivo:
preventivo


Telefona allo 0692927977
2 Condivisioni
Tweet
Pin
Share2
Share